Spesso vedo la critica come una variante del genere poliziesco e il critico come un detective che cerca di svelare un enigma, sebbene non vi sia alcun enigma. Il grande critico è un avventuriero che si muove fra i testi cercando un segreto che non esiste.

Ricardo Piglia, Critica e finzione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: