Michael Kohlhaas

“e attraverso il dolore di scorgere il mondo in un così mostruoso disordine, balenò l’intima soddisfazione di vedere l’ordine nel proprio petto.” Qui siamo al centro della devastazione dell’immaginario di chi, io, da sempre desidera restituire in un racconto la collera distruttiva di un giusto che viene umiliato e sopraffatto. Ma il modello è inarrivabile.Continua a leggere “Michael Kohlhaas”